I manifestanti di u Regnu Unitu tiranu a statua di u trader di schiavi di u XVIIu seculu in Bristol

ee

LONDRA - Una statua di un trader di schiavi di u XVIIu seculu in a cità britannica di u sudu di Bristol hè stata abbattuta da i manifestanti di "Black Lives Matter" dumenica.

I filmati nantu à e rete suciale mostranu manifestanti chì strappavanu a figura di Edward Colston da u so zoccu durante e proteste in u centru di a cità. In un video dopu, i manifestanti sò stati visti chì u lampanu in u fiume Avon.

A statua di bronzu di Colston, chì travagliava per a Royal African Company è dopu servì cum'è MP conservatore per Bristol, era stata in u centru di a cità dapoi u 1895, è hè stata u sughjettu di cuntruversia in l'ultimi anni dopu chì i militanti sustenevanu ch'ellu ùn deve esse publicamente ricunnisciutu da a cità.

U manifestante John McAllister, 71 anni, hà dettu à i media lucali: «L'omu era un cummerciante di schiavi. Era generosu per Bristol ma era fora di u schiavitù è hè assolutamente disprezzabile. Hè un insultu per a ghjente di Bristol ".

U surintendente di a pulizza lucale Andy Bennett hà dettu chì circa 10.000 persone anu participatu à a manifestazione Black Lives Matter in Bristol è a maiurità l'anu fatta "in pace". In ogni casu, "ci era un picculu gruppu di persone chì avianu fattu un attu di dannu criminale in a tirata di una statua vicinu à Bristol Harborside", hà dettu.

Bennett hà dettu chì un'inchiesta serà realizata per identificà quelli implicati.

Dumenica, decine di millaie di persone si sò unite à un secondu ghjornu di pruteste anti-razzismu in cità britanniche, cumpresi Londra, Manchester, Cardiff, Leicester è Sheffield.

Migliaia di persone si sò riunite in Londra, a maggioranza indossendu copre facciali è parechje cù guanti, a BBC hà riferitu.

In una di e proteste chì si sò svolte fora di l'ambasciata di i Stati Uniti in u centru di Londra, i manifestanti si sò lampati in ghjinochju è alzati i pugni in aria à mezu à canti di "silenziu hè viulenza" è "u culore ùn hè micca un crimine", dice u rapportu.

In altre manifestazioni, certi manifestanti anu tenutu segni chì facianu riferenza à u coronavirus, cumpresu unu chì diceva: "Ci hè un virus più grande di COVID-19 è si chjama razzisimu". I manifestanti si sò inginocchiati per un minutu di silenziu prima di cantà "senza ghjustizia, senza pace" è "a vita nera conta", hà dettu a BBC.

E prutestazioni in Gran Bretagna facianu parte di una grande onda di manifestazioni in u mondu sanu scatenata da l'assassini di a pulizza di George Floyd, un Afroamericanu senza armi.

Floyd, 46 anni, hè mortu u 25 di maghju in Minneapolis, in i Stati Uniti, dopu chì un ufficiale di pulizza biancu s'inginuchjessi à u collu per quasi nove minuti, mentre ch'ellu era ammanettatu in faccia è hà dettu ripetutamente ch'ellu ùn pudia respirà.


Tempu di posta: Jul-25-2020